Gentleman of the week #CoryMonteith

Eccoci ritornate con la rubrica Ladies & Gentlemen per questo 2014! Lo so, vi siamo mancate moltissimo ma non temete ora si riparte e ogni settimana saremo pronte ad aggiornarvi su i vostri attori preferiti (Si accettano richieste lo sapete)

glee-cory-monteith-tribute-656x299

Per inaugurare questo nuovo anno abbiamo pensato di partire con un omaggio dovuto e assolutamente meritato ad un attore, protagonista di una delle serie più amate degli ultimi anni, che ci ha lasciato a luglio del 2013 a soli 31 anni. Inutile dirvi che sto parlando di Cory Monteith.

cory-monteithCory Allan Michael Monteith nasce a Calgary, in Canada, l ’11 Maggio 1982 ma  cresce nella città di Victoria. Figlio di un’arredatrice e un militare ha un fratello maggiore di nome Shuan.
La sua infanzia è segnata all’età di 7 anni quando i suoi genitori decidono di divorziare e Cory e il fratello maggiore vengono assegnati alla custodia della madre. Dal quel momento in poi Cory inizia a mostrare segni di difficoltà verso la nuova situazione famigliare che si trasformano dapprima in numerose assenze a scuola fino ad arrivare, all’età di 13 anni, ad  una dipendenza da alcol e marijuana. Dopo essere stato cacciato da 12 scuole diverse decide, a 16 anni, che lo studio non fa per lui e molla.
La dipendenza si fa sempre più importante tanto che Cory è costretto a rubare, persino a suoi parenti, per pagarsi la droga.
A questo punto la madre si rende conto che non c’è più tempo da perdere e lo convince ad andare in rehab quando ormai aveva 19 anni. Da qui la svolta.

“I’m lucky on so many counts. I’m lucky to be alive.”

Cory si disintossica e ritorna a studiare (prendendo anche il diploma alla British Columbia di Victoria) e intraprende la carriera da attore mentre fa i più disparati lavori per mantenersi (ha costruito tetti, ha guidato un pullman e ha lavorato in un supermercato.) Nel frattempo, da buon Canadese, coltiva diverse passioni tipiche del suo paese come lo snowboard e l’hockey.

Cory-Monteith-Snowboarding-122111-600x450

Dal 2004 inizia ad ottenere piccole comparse in serie di grande successo come Supernatural, Smallville e Kyle XY per poi sbarcare qualche anno dopo anche al cinema  in film come Final Destination 3White Noise: The LightInvisible e Il respiro del diavolo.

gleecLa sua carriera decolla nel 2009 quando viene preso nel cast di Glee grazie alle sue grandi abilità musicali soprattutto nel suonare la batteria (è anche batterista nella band americana Bonnie Dune), qualità sul quale Cory ha basato la sua audizione. Ma la responsabile casting della serie ci ha visto lungo e ha sentito, nella voce di un giovane cantante timido e inesperto, delle enormi possibilità. (Diciamo che certe doti non possono proprio passare inosservate)

‘I was petrified to sing in front of anyone.’

Ma il ragazzone di 1 metro e 91 fa presto a rompere il ghiaccio e ci mostra al meglio tutte le sue potenzialità cantando sotto la doccia I can’t fight this feeling anymore, seguita da numerosi altri successi della scena musicale.

Interpretando l’impacciato ma popolare quarterback Finn Hudson, Monteith riesce ad arrivare con grande facilità al cuore di migliaia di ragazzini che si immedesimavano nel suo personaggio e, in qualche modo, anche in lui perché, in fondo, Cory e Finn non sono poi così diversi. Figo, popolare ma timido, impacciato e dal cuore d’oro riesce a vivere in due realtà opposte come la squadra di Football e il Glee club composto da gay, disabili, balbuzienti, asiatici… con una grande unica passione comune, cantare. Il messaggio della serie è subito chiaro e Glee diventa in poco tempo un fenomeno oltre che televisivo anche sociale. Il telefilm da speranza a tutti gli underdogs che nella vita c’è un posto per ognuno se si crede fermamente in quello che si è e si lavora per inseguire i proprio sogni.

E Cory, proprio come Finn, finisce per innamorarsi della protagonista di questa serie. Lui e Lea Michele ufficializzano la loro relazione nel 2012 anche se si frequentavano ormai da parecchi mesi prima.

cory-monteith-glee-6Lea è raggiante, lui parla di volersi sposare e avere dei figli, ma quello che succede nella mente di una persona tormentata dall’età di 7 anni non è così facile da decifrare e Cory torna in rehab il 1 aprile 2013. Il demone che l’ha tormentato durante tutta l’adolescenza è tornato dopo 10 anni di sobrietà e lui, da uomo maturo che è diventato e con l’appoggio della sua Glee Family e della Michele, decide in modo assolutamente spontaneo di farsi aiutare.

Nel giro di pochi mesi esce dalla clinica e torna a farsi vedere agli eventi sempre solare e sorridente come era solito fare. Ma il tunnel nel quale si è ritrovato non è così facile da sfuggire e la forza di un uomo che ha lottato tutta la vita contro i suoi demoni può non bastare.

Cory viene trovato morto per overdose il 13 luglio 2013 in una camera d’albergo di Vancouver.

‘tall, awkward, Canadian, actor, drummer, person‘.

Ci mancherà la tua voce, il tuo sorriso e la tua goffaggine ma noi ti ricorderemo così

Love, Dani.