Best tracks #16| #SeasonFinale Special Edition.

Oggi siamo qui riuniti, in questo triste giorno, per ricordare e non dimenticare..le seasons finale delle nostre serie!
Come? Ma ovviamente con le loro meravigliose colonne sonore.
Spoiler grandi come case, io avviso.

Con Hart of Dixie è un due per uno, e quindi prima di arrivare all’episodio finale passiamo attravero Stuck, il ventunesimo, che porta davvero tanta sfiga alla nostra Lemon, dite ciao ciao a Fancie’s.

Il nostro fan numero uno quando si tratta di shippare Zade, Earl Kinsella, fa riavvicinare i due piccioncini, solo per farci sapere che Wade parte bello tranquillo per Atlanta..caro, quando avevi intenzione di dircelo?

ma finalmente passiamo al vero finale, diciamocelo, con alcune cose scontante e altre davvero OMFG!
Qua le dichiarazioni si sprecano, per prima Zoe trova il coraggio di confessare, davanti a tutta Bluebell, che è ancora innamorata del nostro barista sexy preferito..Doc, tu il tempismo non sai dove sta di casa vero?

Almeno un matrimonio sembra riuscire, ed è quello fra il caro Brando e la nonna di Joel (che per questo episodio mi è stato simpatico, non avrei mai pensato di dirlo). Festeggiamo tutti insieme, il matrimonio e la non-partenza di Wade soprattutto. Ci aspetta una stagione dura per la nostra Hart, che tenterà di riconquistare il cuore dell’amato.

Infine ho da dire, grande Crickett!!Che gran colpo! Ma soprattutto NO NO NO NO NO (detto proprio alla Hayes), Lavon che cacchio combini? Sapevamo già da tempo che George pensava ancora a Lemon, ma tu, proprio tuuuu, come puoi fare questo alla nostra povera AB? Non capisci una mazza.

Passiamo al Season finale dell’ormai defunto Star Crossed, che ci ha lasciato proprio in sospeso. Noi vi amiamo lo stesso Emery e Roman, siete stati la coppia Romeo & Giulietta più tenera e tragica.

non dimentichiamoci di salutare anche tutti gli altri (compreso il mio Drake) che si ammazzano fino all’ultimo per non fare innescare il famoso Suvek…too late guys (la bellissima Stand By Me in una differente versione).

Proseguiamo con un altro attesissimo episodio finale, The Originals (dove i fazzoletti sono andati che è un piacere).
Prima di tutto…ora che è chiaro che non ci sarà più un Klaroline (per fondati motivi), a quando la storia tormentatissima Klaus/Cami?
And You Are Beautiful“...ooh my feeeeeels.

ora, mentre ero impegnata a piangere non so bene per quale motivo, forse per Elijah e Hayley che erano tristi per la baby, arriva il miglior colpo di scena dell’intera stagione. Io mica ci pensavo a Rebekaaaaah come mammina!Basta, non aggiungo altro o inizio a piangere. Chapeau a questa prima stagione dello spin off meglio riuscito dell’anno.

Restiamo in tema, e passiamo alla serie madre The Vampire Diaries, i miei rubinetti lacrimali non ce la possono fare. NEMMENO UN PO’.
Quant è che aspettavo il momento in cui si sarebbe consacrato definitivamente il Delena? (scusate ma sono di parte, concedetemelo).
Glasvegas con Finished Sympathy ci porta alla morte di Damon/Elena e dei Viaggiatori ignari all’interno del pub.
Ma non è mica finita qui, NO!Io a pensarci sto ancora male, Nina Dobrev sei fantastica, FANTASTICA. 
Salutiamo il nostro Damon, si spera momentaneamente.

Mentre diciamo pseudo addio al maggiore dei fratelli Salvatore, accogliamo supermega felici il ritorno di Alaric!!Yeeeeeee,ma non abbiamo tempo per gioire, Jeremy deve dire addio a Bonnie…(poi sti stronzi mi mettono Birdy, è chiaro che la lacrima parte facile)

Passiamo a Glee, di cui ero tral’altro ignara fosse l’ultimo episodio della stagione, l’ho scoperto alla fine dei 40 minuti, rimanendoci parecchio male. Il talentuosissimo Blaine ci da la sua versione di All of Me di John Legend

Rachel ci canta la bellissima Glitter in the Air di P!nk, e, per non smentirsi mai, la coppia d’oro Klaine ci fa sentire American Boy. Ma dove ho cantato di più è senz’altro quando è partita la splendida Pompeii dei Bastille (di cui sono deeply in love, vi lascio qui a una versione originale acustica live in Paris, non potete capire se non la sentite).

La comedy About a Boy ci saluta con due episodi, nel dodicesimo sentiamo You are all that I am not dei Band of Skulls, e nell’episodio finale, da veri fan degli One Direction, Will (con l’aiuto del tamburello di Fiona) ci fa sentire la sua personale (e secondo me davvero carina) versione di What Makes You Beautiful.

Abbiamo da salutare anche Reign. Prima con una scena Greith che mi ha spezzato il cuore (colpa anche dei Kodaline in sottofondo, maledetti, vi lascio ad una versione live da brividi).

e alla scena che più in realtà mi ha fatto commuovere, l’abbraccio fra Bash e Francis, davvero fantastici.

Infine, non potevamo lasciarvi che con Grey’s Anatomy e l’addio ad uno dei personaggi più amati della serie, Cristina Yang.
Qua hanno fatto l’abbonamento agli Sleeping at Last, che coverizzerebbero (esiste?) anche il russare della madre, mentre Meredith costringe Cristina a salire sul taxi, suona Ruby Blue.
Non possiamo non citare però Where Does The Good Go, che fa da ultimo ballo a Meredith e la Yang, che si salutano.

un’altra cover per gli Sleeping at Last, questa volta tocca a 99 red balloons, nell’episodio troviamo anche Take on me cover degli Aqualung mentre vediamo Meredith convincere Cristina che è ora di andare e Leah dire a Shane che deve trovare ciò in cui è brava.

diciamo ciao ciao anche a Grey’s con Potions for Foxes, altra cover, questa volta dei Caught a Ghost (Cristina dice a Owen che non piò più rimandare il volo per Zurigo, e il caro Derek dice a Meredith che deve firmare i documenti per la casa a Washington).

siamo giunti al termineeee, ma state all’erta, non abbiamo detto addio a tutte le nostre serie, anzi, alcune stanno per ricominciareeeee.

-lilli